I Santesi Weblog Blog

0

Gonfalone d’oro del Comune di Potenza Picena. Iniziato il lavoro di restauro e recupero

Il più antico Gonfalone del Comune di Potenza Picena, quello commissionato dalla nostra comunità nel 1933 alle Monache Benedettine locali, confezionato utilizzando anche il filo d’oro,oltre ad essere ricamato in maniera straordinaria, presto ritornerà all’antico splendore. Dopo la nostra segnalazione, l’Amministrazione Comunale di Potenza Picena ha deciso di procedere al suo recupero e valorizzazione. Tenendo conto che il tessuto di raso di seta originario dove era stato ricamato sia lo stemma che le relative scritte era ormai logoro ed irrecuperabile, si è deciso di procedere ad una operazione molto complessa e delicata. Salvare sia il ricamo che le scritte, ricollocandole...

0

Visitate il Museo-Gipsotèca della Scuola d’Arte “Ambriogio della Robbia”

0

Visioni Potentine di Norberto Mancini

Dopo aver pubblicato il giorno 31 Gennaio 2015 il libro”Potentini Illustri”di Norberto Mancini, oggi dello stesso autore pubblichiamo il secondo volume programmato, cioè “Visioni Potentine”, libro stampato nel 1958 presso lo Stabilimento Tipografico Sociale di Fermo. Il libro è stato finanziato dall’industriale comm. Eugenio Quaglia, titolare della SCA, Società Ceramica Adriatica di Porto Potenza Picena, a cui la nostra città aveva conferito la cittadinanza onoraria il 4/5/1957. Il volume è dedicato dall’autore al padre, Annibale, “impareggiabile maestro del cesello”, ed è arricchito da foto di Bruno Grandinetti e da xilografie del prof. Giuseppe Asciutti e di Giuseppe Boni, artista nato...

0

Museo-Gipsotèca della Scuola d’Arte “Ambrogio Della Robbia” di Potenza Picena. Restaurati diversi oggetti in ferro battuto e legno

Nel 1995 sono state salvate, classificate e ripulite tante testimonianze della gloriosa Scuola d’Arte applicata all’Industria “Ambrogio Della Robbia”, con sezione femminile “Margherita di Savoia”, scuola istituita nel 1874 a Potenza Picena dal prof. Domenico Filippetti, proseguita successivamente grazie all’opera in particolare dei prof.Umberto Boccabianca e Giuseppe Asciutti. La storia di questa gloriosa istituzione è finita nel 1968. Tutto il materiale è stato raccolto e regolarmente inventariato grazie all’opera di Giuseppe Riccobelli e di Paolo Onofri e solo nel 2005 è stato istituito il Museo-Gipsotèca intitolando la sala che li ospita alla memoria dello stesso Giuseppe Riccobelli, ex dipendente comunale...