проклятие монахини фильм 2018 трейлер Il paese – I Santesi Weblog

Categoria: Il paese

0

Conosciamo meglio il più antico palazzo di Porto Potenza Picena. La Palazzina della Delegazione Comunale di Viale Regina Margherita

a cura di Simona Ciasca e Paolo Onofri Uno dei palazzi più antichi di Porto Potenza Picena è sicuramente quello che attualmente ospita la Delegazione Comunale, collocato lungo viale Regina Margherita. Costruito nel 1891 su di un terreno di proprietà del conte Flavio Bonaccorsi, è fin dall’inizio stato utilizzato come sede della Scuola Elementare del Porto, dove la popolazione alla fine dell’Ottocento era in continua crescita. Il fabbricato aveva sopra un piccolo campanile ad uso scolastico. L’istruzione elementare al Porto risale a 150 anni fa. Era infatti la fine del 1867 quando il nostro Comune decise l’apertura di una nuova...

0

Croce del Sacrario ai Caduti della Prima Guerra Mondiale del Cimitero di Potenza Picena. Sono già passati due anni, quando verrà ricollocata?

Era il giorno 11 dicembre del 2014 quando una gru dell’impresa che stava lavorando nel contesto del nostro Cimitero del Capoluogo aveva abbattuto la croce in marmo del Sacrario ai Caduti della Prima Guerra Mondiale, manufatto risalente all’anno 1937, progettato dal geometra Raoul Moschini e costruito da Edoardo Clementoni di Potenza Picena. Sono trascorsi due anni dall’abbattimento della croce e nonostante l’impegno dei nostri amministratori e dei tecnici del Comune, ancora non è stata ricollocata al suo posto la nuova croce. Da nostre informazioni, la croce in marmo è stata già ordinata e ci si augura che quanto prima verrà...

0

20 anni fa il clamoroso furto delle opere d’arte all’interno del Palazzo Municipale di Potenza Picena

Era la notte tra il 13 e il 14 gennaio del 1997, cioè 20 anni fa, quando ignoti ladri sono entrati nel Palazzo Municipale di Potenza Picena in Piazza Matteotti, sprovvisto di allarme, portando via tutte le opere d’arte che erano presenti nella sala del Consiglio Comunale ed in quella della Giunta, oltre ad una ribaltina in noce del Sec. XVIII. Le opere d’arte, di grande valore artistico, storico ed economico, erano composte tra 3 oli su tela, una piccola tempera su tavola ed un busto in terracotta. Il busto del sec. XVI (cm52x55), rappresentava Santa Maria Maddalena, compatrona di...

0

La storia dell’Inno Nazionale Argentino ed il musicista Giovanni Serpentini di Recanati

Per gentile concessione del Sig. Quique Pesoa di Cordoba (AR) aggiorniamo l’artico con l’audio dell’Inno Nazionale Argentino del 1907. Sotto è possibile trovare alcune foto originali del vinile a 78 giri. Il Sig. Pesoa ci fa notare che in questa particolare registrazione il testo dell’inno è leggermente cambiato dall’attuale ” o juremos con gloria morir” a “o con gloria juremos morir”. a cura di Emilio Zamboni INNO NAZIONALE ARGENTINO I Primi Registrazioni Fonografici L’Inno Nazionale Argentino, originale di Blas Parera e Vicente Lopez y Planes dell’anno 1813, fu diviso in settantotto tempi musicali e nove strofe e un coro. Posteriormente...