Dott. Felice Schelini – Un eroe garibaldino a Potenza Picena

Onofri Paolo

Autore di quasi tutti gli articoli del blog, si dedica spesso alla ricerca storica.

Potrebbero interessarti anche...

7 Risposte

  1. Maria Granati ha detto:

    Voglio esprimere ancora una volta il mio più vivo apprezzamento a Paolo Onofri per quello che fa con il suo blog per riscoprire e divulgare la memoria di fatti, personaggi, storia e cultura di Potenza Picena.
    Abbiamo tutti bisogno di questa memoria, in cui è radicata la nostra identità, in qualsiasi parte del mondo noi viviamo.
    L’eroe garibaldino Felice Schelini, proveniente da una famiglia di patrioti anconetani, aderenti alla Giovane Italia mazziniana fin dall’inizio, un medico che corre a combattere per la repubblica romana, nella seconda guerra d’indipendenza, con i garibaldini, da Vicenza a Magenta al Volturno dove viene anche ferito, poi diventa consigliere comunale, assessore….mi dispiace doverlo scoprire ora. Penso, tra l’altro, che il 150° anniversario dell’Italia unita, che ha visto un risorgere dell’amore per l’Italia in un popolo che sembrava un po’ indifferente a questi valori non avrebbe dovuto perdere l’occasione di ricordare questo nostro eroe, che, se non sbaglio, non ha neanche una lapide o una via intitolata al suo nome…Guai a noi se disperdiamo la memoria di questi uomini !!!!
    C’è poi un personaggio, discendente da Schelini, che mi è molto caro, il mitico maestro Renato! Ora mi spiego perché parlava in modo così ispirato della Giovane Italia, degli eroi che combatterono per l’unità…
    Grazie, Paolo. Mi viene in mente che nelle scuole elementari e medie, qualche insegnante potrebbe raccontare la storia del del nostro risorgimento partendo dalla biografia di questo personaggio. Ricordiamoci, tra l’altro, che qui c’era lo stato pontificio e che i patrioti mazziniani o garibaldini non erano proprio graditi…
    Un saluto da Maria Granati

  2. Franco Natalini ha detto:

    Cara Maria, caro editore,
    saluto i miei nonni insieme a mio figlio ogni mattina andando a scuola; in verità salutiamo un pò tutti gli antenati perchè la strada passa davanti al cimitero di Recanati dove è sepolta Fernanda. Se la mattina il tempo è bello sembra che tutti escano per sganchirsi un pò; quando piove invece sembra che stiano ben rintanati …
    E’ bello che si parli degli antenati perchè credo che da laro possiamo avere gli esempi che ci occorrono; è come se indicassero la rotta da seguire.
    Ciao da Franco Natalini.

  3. André Luiz Spinelli Schelini ha detto:

    Grazie, signor Onofri Paolo,
    Rendendo pubblico un po ‘della nostra storia che pochi conoscono, io credo.
    Sappiamo dalla nostra storia attraverso i racconti di amici e parenti, ma niente di registrato. Il nostro bisnonno, Schelini Godfrey (Godofredo in Brasile), era anche un medico come mio nonno, Schelini Charles (Carlos in Brasile).
    Scrivo solo per esprimere il mio apprezzamento per il testo pubblicato.
    Schelini Andre

    • Onofri Paolo ha detto:

      Grazie per il suo intervento.
      Noi abbiamo avuto modo di conoscere ed approfondire la vita del Dott. Felice Schelini nel contesto delle Celebrazioni dei 150 anni dell’unità d’Italia.
      Il Dott. Felice Schelini, pur nativo di Ancona, è vissuto molti anni nella nostra città dove ha esercitato il mestiere di medico condotto, sono nati i suoi tre figli, è morto nel 1915 ed è sepolto nel nostro cimitero insieme al padre Domenico.
      Sapevamo delle due figlie, Matilde sposata con Ubaldo Giuseppe De Angelis e di Virginia sposata con Ennio Mengoni. Il Dott. Felice Schelini e la moglie Rosa Tardelli avevano anche un terzo figlio maschio Goffredo nato a Potenza Picena il 7/9/1874, ma non sapevamo altre notizie. Ora Lei ci dice che Goffredo Schelini, figlio di Felice, era il suo bisnonno. A questo punto vorremo avere alcune informazioni sul figlio del Dott. Felice Schelini e come i discendenti sono arrivati in Brasile.
      Tenga conto che siamo in contatto con i parenti di Matilde Schelini che abitano a Recanati e se Lei vuole potremo metterla in contatto con loro.
      Attendiamo una sua risposta e cogliamo l’occasione per salutarla cordialmente.

      P.S.: potrebbe mandarci delle foto della sua famiglia, del suo bisnonno Goffredo, di suo nonno Carlo, di suo padre e la sua per poterle inserire sul nostro blog, nell’articolo che abbiamo dedicato al suo antenato Dott. Felice Schelini?

      • Stefano ha detto:

        Gentile dott. Onofri,

        durante le mie ricerche mi sono imbattuto in Virginia Schelini di Ancona (nata nella seconda metà del ‘700), sposata con un certo Zanone Saravani….questa Virginia potrebbe essere una sorella del padre di Domenico? Ringrazio in anticipo, Cordialmente, Stefano

        • Onofri Paolo ha detto:

          Egregio Sig. Stefano Angeletti,
          grazie per il suo intervento.
          Non sono in grado di poterle dare una risposta alla sua richiesta. Essendo la famiglia Schelini originaria di Ancona, bisognerebbe consultare gli archivi di questa città.
          Potrebbe contattare l’archivio di Stato di Ancona, chiedendo del Dott. Roberto Domenichini.
          L’unica cosa che conosco di Domenico Schelini è il nome del padre, Felice, e quello della madre, Marianna Albertini. Inoltre una delle figlie del Dott. Felice Schelini si chiamava Virginia, sposata con Ennio Mengoni.
          Mi dispiace di non esserle stato di aiuto.

          • Stefano ha detto:

            Egregio dott. Onofri,
            grazie a Lei per la gentile risposta.
            Sono stato di recente all’Archivio di Stato di Ancona, ma non ho avuto il tempo di fare ricerche sulla famiglia Schelini: sicuramente la prossima volta, cercherò di approfondire tale schiatta e soprattutto di capire il collegamento tra Virginia Schelini e il dott. Felice; tra l’altro, il cognome del marito era Garavani e non Saravani….Cordiali saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *