проклятие монахини фильм 2018 трейлер 70 anni fa nasceva la “Pro Porto Potenza Picena” – I Santesi Weblog

70 anni fa nasceva la “Pro Porto Potenza Picena”

Onofri Paolo

Autore di quasi tutti gli articoli del blog, si dedica spesso alla ricerca storica.

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. ENZO ha detto:

    COMPLIMENTI PAOLO SEGUO ASSIDUAMENTE LA TUA RUBRICA MOLTO INTERESSANTE. MI DAI SEMPRE DELLE NOTIZIE CHE PUR ESSENDO NATO E STATO RESIDENTE A POTENZA PICENA SINO AL 1965 NON AVREI MAI SAPUTO.GRAZIE E VAI AVANTI COSI’.

    • Onofri Paolo ha detto:

      Ringraziamo Enzo per il suo intervento e per il giudizio sul nostro blog. La ricerca storica, che si deve sempre basare sulla consultazione di documenti di archivio, riserva anche a noi spesso grandi sorprese e novità.
      La storia, gli avvenimenti, i personaggi della nostra realtà acquistano in questo modo un valore nuovo, originale ed autentico.

      Saluti e continui a seguire il nostro lavoro.

  2. Luigino Senigagliesi ha detto:

    Caro Paolo,

    quello che stai facendo ha un valore eccezionale.

    Mettere a disposizione il frutto delle tue ricerche attraverso un mezzo facilmente (e gratuitamente) usufruibile, soprattutto ai giovani, è sicuramente il modo più efficiente per far conoscere e tramandare la storia del nostro territorio.

    Sono contento che hai coinvolto in questo lavoro anche Piero.
    I risultati si vedonono dall’aumento degli argomenti che riguardano la storia di Porto Potenza Picena.

    La cosa più importante è la pubblicazione dei documenti originali,
    che rendono molto più viva e reale la storia stessa.

    Da parte mia cercherò di far conoscere e frequentare questo blog al maggior numero possibile di giovani.

    Complimenti ed un grazie particolare.

    • Onofri Paolo ha detto:

      Ringraziamo Luigino per il suo intervento ed il giudizio sul nostro blog. Noi non facciamo mai distinzione tra gli argomenti che riguardano Potenza Picena e Porto Potenza Picena. Partiamo sempre da una visione libera da condizionamenti campanilistici, che tanto male hanno fatto e continuano a fare al nostro comune, con l’intento di far conoscere la vera storia della nostra comunità, partendo solo dai documenti dell’archivio storico del Comune di Potenza Picena. Questa istituzione è tra le migliori di tutta la Provincia di Macerata, perché ricca di materiale, ben ordinato e consultabile anche da parte dei non addetti ai lavori, grazie alla competenza della persona incaricata, il dott. Roberto Domenichini, funzionario presso l’Archivio di Stato di Ancona, che lo sta seguendo dal 1992. La sua presenza è garanzia di qualità e serietà nelle ricerche storiche. Chiunque pretende di scrivere sulla storia di Potenza Picena, Porto Potenza Picena e dell’intero territorio comunale, dei suoi personaggi più importanti, della sua tradizione religiosa, culturale e civile, non può fare a meno di consultare questa documentazione, e non scrivere sulla base di quello che dicono “Caio” e “Sempronio”, facendo passare la memoria individuale come fonte storica indiscutibile.
      Per i suoi contenuti questo blog dovrebbe essere fatto conoscere maggiormente ai ragazzi e alle ragazze delle nostre scuole comunali di Potenza Picena e Porto Potenza Picena, ai loro insegnanti e professori, che spesso dimostrano grande “ignoranza” storica e scarsa volontà di conoscere, ai nostri amministratori e a chi pretende di scrivere libri su Potenza Picena. Un dato curioso che dimostra il limite della nostra comunità. Il nostro blog è molto più seguito in Argentina, dai discendenti dei nostri emigrati in quella nazione, e dalle altre parti d’Italia, che nel nostro Comune. Di chi è la colpa? Noi comunque proseguiamo con umiltà e serietà il nostro lavoro. Continui a seguire il nostro blog, dandoci anche dei suggerimenti, consigli ed eventualmente collaborazione. La ringraziamo inoltre per l’impegno che vorrà mettere per pubblicizzare tra la popolazione giovanile e non il nostro blog.
      Saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *